Guide

Come Utilizzare la Funzione Arrotonda in Excel

Cosa significa saper utilizzare il programma Microsoft Excel 2007? Significa imparare a conoscere anche le funzioni principali contenute al suo interno e selezionabili dalla barra del menu. In particolare, se leggerete con attenzione la seguente guida, alla fine della vostra lettura, riuscirete senza problemi ad utilizzare la funzione “ARROTONDA” (“ROUND” nella versione inglese del programma), una delle funzioni matematiche predefinite di Excel.

1 La funzione “ARROTONDA” (“ROUND”) di Microsoft Excel 2007 vi servirà per riuscire ad arrotondare le cifre di un determinato numero alla quantità di cifre desiderate. Consideriamo di avere una tabella contenente nella colonna “A” una lista di prodotti, nella lista “B” una lista contenente i relativi prezzi con una serie di cifre decimali d immaginiamo di voler inserire nella colonna “C” lo stesso valore ma arrotondato, utilizzando la funzione “ARROTONDA” (“ROUND”)appunto.

Per prima cosa, dovete posizionarvi con il mouse sulla cella “C2” e dalla barra del menu selezionate il comando “Inserisci funzione” (“Insert function”), che trovate nella parte alta della schermata, si aprirà così, in automatico, una finestra di dialogo, all’interno della quale dovete selezionare dal menu a tendina, contenuto nella sezione in alto, la categoria di funzioni “Matematiche e trigonometriche” e selezionate poi, nella sezione in basso della finestra, la funzione “ARROTONDA”(“ROUND”) e infine premete il tasto “OK”.

Si aprirà, in questo modo, un’altra finestra di dialogo composta da due diverse caselle in cui inserire le informazioni. Nella casella “Num” (“Number” nella versione inglese del programma) dovete andare ad inserire il riferimento della cella che contiene il numero da arrotondare (nel nostro esempio “B2”) oppure direttamenteil numero da arrotondare (nel nostro esempio 35,87394); invece nella casella “Num_cifre” (“Num_digits” nella versione inglese del programma) dovete, invece, inserire il numero di cifre in cui desiderate arrotondare il valore. Applicate la stessa procedura per tutte le altre righe della tabella, in modo da ottenere i valori arrotondati al numero di cifre che desiderate per ognuno.

Programmi

Programmi per Arredare Casa

Spesso, chi desidera arredare il proprio appartamento deve fare ingombranti misurazioni e rivolgersi ad un esperto. Peccato, però, che, nonostante tutti gli sforzi, ci sia sempre qualche mobile (naturalmente non restituibile) che non si adatta all’appartamento.

Come evitare questa situazione e risparmiare soldi? La soluzione si chiama Sweet Home 3D, un’applicazione facile da installare sul proprio pc e ancora più semplice da utilizzare.

Anzitutto, per scaricare gratis questa applicazione, dovete andare sul sito ufficiale e cliccare su download. La procedura di installazione è semplicissima e non crea problemi.

Una volta installata, dovete aprirla e iniziare ad arredare il vostro appartamento. L’applicazione è in grado di arredare completamente la vostra casa o semplicemente una stanza in base alle vostre esigenze.

Anzitutto, dovrete realizzare sull’applicazione la planimetria del vostro appartamento o della stanza che volete arredare. Per farlo, dovete sfruttare i menù presenti, in particolare il menù a tendina Piano, nel quale troverete Crea Muri. Per creare il primo muro, dovete andare sulla griglia di Sweet Home 3D e selezionare l’angolo di partenza cliccandolo. Per concludere il muro, clicca di nuovo sul punto finale.

L’applicazione vi da l’esatta lunghezza del muro durante la costruzione, quindi non potete sbagliarvi. Completati i muri, non vi resta che cliccare su Blocca Elementi di Base. A questo punto, dai vari menù, potrete inserire qualsiasi mobile. Se i mobili a disposizione non dovessero bastarvi, sul sito ufficiale troverete altri da scaricare gratis online.

I mobili si trovano nel menù verticale a sinistra. Selezionate il mobile da inserire, inserite le misure, portatelo sulla griglia e cliccatelo due volte per modificare il colore o per ruotarlo.

Potete anche realizzare il video del vostro arredamento da mostrare a parenti, amici o clienti che desiderano un preventivo direttamente dall’applicazione. Sweet Home 3D è particolarmente consigliato per i rivenditori di arredamento, consulenti di arredo e giovani che intendano arredare la loro prima casa senza spendere molti soldi con l’arredatore o con programmi.

Guide

Come Disdire Mediaset Premium

Oggi spieghiamo cosa bisogna fare per disdire Mediaset Premium.

Per iniziare, è importante fare una distinzione tra due casi, la disdetta ala scadenza del contratto, che ha durata di dodici mesi, e quella anticipata.

Iniziamo dalla disdetta alla scadenza.
Si tratta di un’operazione piuttosto semplice e veloce da eseguire.
Per iniziare, bisogna scaricare questo modulo di disdetta e compilarlo con i propri dati.

Una volta fatto questo, bisogna stampare il modello e inviarlo tramite raccomandata al seguente indirizzo.
Mediaset Premium S.p.A. Casella Postale 101, 20900 Monza (MB)
Alla raccomandata è inoltre necessario allegare la copia di un proprio documento di identità.

Risulta essere importante ricordare che la disdetta deve essere inviata con almeno trenta giorni di anticipo rispetto alla scadenza del contratto per evitare il rinnovo automatico dell’abbonamento.

La procedura da seguire in caso di disdetta anticipata è simile alla precedente.
Anche in questo caso bisogna scaricare il modulo dal sito indicato e inviaro tramite raccomandata all’indirizzo segnalato.
La differenza è che in questo caso sono presenti dei costi.
Per iniziare, bisogna pagare un costo di disattivazione, 8,34 euro o 11,10 euro.
Inoltre, se l’abbonamento è stato attivo per meno di un anno, è necessario restituire gli sconti di cui si è usufruito al momento della sottoscrizione.

Indipententemente dal tipo di disdetta, bisogna poi restituire tutti i dispositivi che si sono ottenuti in comodato d’uso.
La restituzione può essere fatta tramite raccomandata, inviano i dispositivi al’indirizzo Selecta Spa, Viale della Resistenza, 47, 42018 San Martino in Rio (RE), o richiedendo il servizio di ritiro Mediaset.

Se i dispositivi non vengono restituiti entro quattordici giorni dalla disdetta, l’azienda chiede il pagamento di un’ulteriore somma di denaro.

Guide

Come Utilizzare la Funzione Conta Numeri di Excel

Spesso utilizzando Excel, ci capita di importare o di avere per altri motivi lunghi elenchi di numeri disposti in una o più colonne. Effettuare manualmente determinate operazioni può quindi risultare complicato. Contare ad esempio il numero di valori presenti in determinati intervalli di celle può essere un’operazione lunga. In questa guida vediamo come velocizzare il tutto con una funzione.

Excel è un programma molto comodo per “trattare”, organizzare ed effettuare operazioni su una mole di dati molto grande. Tipicamente si dispongono in più colonne lunghissime serie di numeri, e se avessi bisogno di effettuare il conteggio di numeri inseriti in un elenco su una o più colonne? Se ad esempio avessi disposto in 5 colonne le età di ogni alunno di una classe (una classe per colonna) e volessi sapere di quanti alunni è composto l’intero insieme delle 5 classi?

La funzione “Conta Numeri” di Excel ci permette di fare proprio questo. Il programma non solo consente di determinare il numero di valori presenti in una colonna ma anche di determinare il numero di valori presenti in diversi intervalli di celle da te decisi. Inserendo correttamente i dati il programma ci dirà qual è il numero di valori negli intervalli da noi indicati. Vediamo come fare praticamente.

Apri il programma e disponi dei numeri in più colonne (ad esempio metti 2, 3, 4, 1, 6, 9, 8, nelle celle da C1 aC7, i numeri 3, 4 nelle celle D3, D4, i numeri 5, 6 nelle celle E3, E4).). Vai nel menù “Formule” e clicca sul pulsante “Inserisci funzione”, il primo a sinistra, scegli “Conta Numeri” tra le formule statistiche. Nella finestra che si apre dovrai inserire gli’intervalli delle celle contenenti i numeri nello spazio alla destra delle scritte Val1, Val2, ecc. (nel nostro esempio ad esempio C1:C7, D3:D4, E3:E4) Clicca a questo punto su OK e il programma conterà il numero dei valori nelle celle indicate

Programmi

Come Ridimensionare le Immagini

Ridimensionare immagini è un’operazione diffusissima, soprattutto per chi ha un sito web personale o collabora come freelance.

Per questi è molto importante avere un software, possibilmente gratis, che ridimensioni le foto senza creare i problemi di una foto sgranata come quando si utilizzano programmi come Paint e simili.

ridimensionare

Dato che si tratta semplicemente di ridurre la grandezza della foto e non di modificarla, per molti risulta più utile trovare un programma alternativo che non utilizzare strumenti ultra professionali come Illustrator o Photoshop (onestamente sminuiti se adibiti solo a questo scopo).

In passato abbiamo già presentato alcune soluzioni interessanti per ridurre dimensioni foto e oggi parliamo di JMC Photo Resizer. Si tratta di un programma che è in inglese, ma è molto semplice ed intuitivo, dato che consente, tra le altre opzioni, di poter ridimensionare più immagini contemporaneamente.

Infatti, JMC Photo Resizer si suddivide per finestre in base al numero di immagini che dovete ridimensionare (anche in dimensioni diverse). Se avete necessità di ridimensionare allo stesso modo due immagini, vi basta selezionarle con il mouse ed indicare al programma le vostre misure preferite in pixel. Naturalmente, c’è la possibilità di lavorare sulle proporzioni e di utilizzare le percentuali invece dei pixel (cosa che avviene anche su Paint e WordPress).

Per andare ancora più in fretta, JMC Photo Resizer consente di inserire le immagini nel programma non soltanto con il classico File – Apri, ma anche con il drag and drop.

L’applicazione mette a disposizione le seguenti funzionalità

-Regular. Regola l’immagine.

-Stretch. Allunga l’immagine.

-Crop. Taglia sezioni dell’immagine.

-Padding. Riempie l’immagine con oggetti o con altre immagini.

Il salvataggio delle immagini avviene attraverso la solita procedura File – Salva con nome. Possiamo scegliere diversi formati tra quelli più diffusi, ma soprattutto, sfruttando le impostazioni, possiamo anche scegliere la cartella di destinazione per rendere il nostro lavoro ancora più veloce (in fondo, dobbiamo ridimensionare solo un’immagine).

Ricordo che ridurre un’immagine consente una qualità migliore rispetto al processo inverso, è il motivo per cui le immagini dal Web più facili da trovare sono di piccole o medie dimensioni.

Detto questo, sfruttate JMC Photo Resizer per ridurre le vostre foto per il vostro sito online.